Ultima modifica: 3 Novembre 2016

Divieto di fumo nell’Istituto Comprensivo Statale “A.Diaz”

Si ribadiscono le disposizioni interne adottate con precedenti provvedimenti al fine di disciplinare il divieto di fumo in tutti gli ambienti del luogo di lavoro comprese LE ZONE ESTERNE degli edifici scolastici

Print Friendly, PDF & Email
Circolare n. 78
del 03/11/2016

 

A tutti i GENITORI e a tutti gli ALUNNI
A tutti i DOCENTI
A tutto il personale ATA
Al Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi

dell’Istituto Comprensivo Statale “A.Diaz”


Al sito web dell’Istituto


Sedi dell’Istituto

 

 

OGGETTO: Divieto di fumo nell’Istituto Comprensivo Statale “A.Diaz”

Con la presente circolare, considerata l’estrema importanza della materia finalizzata alla tutela della salute, si ribadiscono le disposizioni interne adottate con precedenti provvedimenti al fine di disciplinare il divieto di fumo in tutti gli ambienti del luogo di lavoro, ai sensi delle seguenti normative:

  • Legge n. 584 dell’11 novembre 1975
  • Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 14 dicembre 1995
  • Circolare del Ministro della Sanità n. 4 del 28 marzo 2001
  • 52, comma 20, della Legge n. 448 del 2001 (legge finanziaria 2002)
  • 51 della Legge n. 3 del 16 gennaio 2003
  • 6 del Decreto-legge n. 32 del 3 marzo 2003
  • Circolare del Ministero della Salute del 17 dicembre 2004
  • 1, comma 189 della Legge n. 311 del 30.12.2004 (legge finanziaria 2005)
  • 4, commi 1 e 2 del D.L. 104/2013.

La disposizione in cui vige il divieto di fumo è estesa alle aree di pertinenza degli edifici scolastici (COMPRESE LE ZONE ESTERNE) ed a tutti i locali in uso a qualsiasi titolo nelle strutture scolastiche, ivi compresi i vani di transito e quelli adibiti a servizi igienici.

Il divieto si applica: ai dipendenti, agli utenti e a chiunque frequenti a qualunque titolo i locali della scuola.

Si informa il personale che tale divieto è esteso anche all’utilizzo delle “sigarette elettroniche”.

L’infrazione al divieto è punita con sanzione amministrativa pecuniaria, il cui importo, già stabilito dall’art. 7 della Legge 584/1975, come modificato dall’art. 52, comma 20 della Legge 448/2001, è stato ulteriormente aumentato del 10% dalla Legge n. 311/2004, art. 1, comma 189 (legge finanziaria 2005).

La misura della sanzione attualmente va da un minimo di 27,50 Euro, fino a un massimo, in caso di recidive, di 275,00 Euro, ed è raddoppiata qualora la violazione sia commessa alla presenza di una donna in stato di gravidanza o di bambini fino a 12 anni.

Il personale in elenco è incaricato della vigilanza e dell’accertamento delle infrazioni al divieto di fumo previste dalla citata normativa:

  • SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA PLESSO “POLO”:
    • LILIANA ALLEVI/ROSELLA CANZI
  • SCUOLA PRIMARIA PLESSO ”A.DIAZ”:
    • LUISA GALLI
  • SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PLESSO “FRANK”:
    • TIZIANO MASCIADRI

Si ringrazia per la collaborazione.

Il Dirigente Scolastico
Dott.ssa Wilma De Pieri

Firma apposta, ai sensi dell’art. 3 comma 2 D. L.vo n. 39/93

Print Friendly, PDF & Email